30
Mar 2018

Un uomo che aveva molto camminato, il venerdì morì

Venerdì Santo. Un uomo è ormai morto. Un uomo che aveva camminato molto. Un uomo che camminando di villaggio in villaggio, con le sue parole aveva scosso dalle fondamenta un terra inquieta. Portava speranza, quella di cui parlavano le antiche scritture.

Un uomo che aveva messo al centro del suo messaggio l’amore. E aveva portato a sé persone che nelle sue parole avevano trovato un senso alla loro esistenza. Uomini e, cosa assai criticata, anche donne.

Con tutti loro aveva camminato, per giorni. Tra le colline. Nel deserto. Sulla riva dei laghi.

E aveva parlato. Aveva anche detto che la sua fine sarebbe stata tremenda “il Figlio dell’uomo deve molto soffrire ed essere riprovato dagli anziani, dai sommi sacerdoti e dagli scribi, poi venire ucciso”.
Quando cammini così tanto con altre persone, le conosci fino in fondo. E Lui si era fatto conoscere. Ma quelle parole, forse, erano state rimosse perchè troppo dure. Uno in particolare ebbe anche la forza di reagirgli “Gesù faceva questo discorso apertamente. Pietro lo prese in disparte e si mise a rimproverarlo”.
Ed anche negli ultimi giorni percorrendo a piedi la strada il Maestro ripeteva “Mentre erano sulla strada per salire a Gerusalemme, Gesù camminava davanti a loro. Coloro che lo seguivano erano pieni di timore. « Ecco, noi saliamo a Gerusalemme e il Figlio dell’uomo sarà consegnato ai sommi sacerdoti e agli scribi; lo condanneranno a morte»”.

Ma in fondo aveva indicato una strada, non solo da calcare con i sandali. E sapeva che prima o dopo, per quanto dura, anche loro l’avrebbero capita.

Nel Venerdì santo il suo passo che negli ultimi anni era stato indomito, si era fermato definitivamente. Su una croce e poi dietro una roccia a chiuderne la tomba.
Gli amici, quelli che con Lui avevano camminato, spaesati. Privi della guida, del Maestro.
Tra loro, uno in particolare, Pietro era con il volto rigato da lacrime profonde. Era un dolore aggravato dal senso di colpa della menzogna dichiarata per sconfessarne l’amicizia. Eppure era quello a cui il Maestro aveva detto che ne sarebbe stato erede. Quello che di quel camminatore aveva ascoltato le confessioni anche le più dure. Quello con cui le discussioni era a volte dirette e franche reciprocamente.
Aveva perso l’amico, non solo la guida.
Possiamo credere che per lui, dormire era impossibile. Uscito di casa di notte poteva solo cercare nel crepuscolo una consolazione alla disperazione.
E avviato sulle colline, farsi circondare dalla luce delle prime ore che inizia a rischiarare. Ulivi, sole che dietro la notte emerge. Ed un ricordo, in quella discussione così franca. La seconda parte del messaggio “venire ucciso e, dopo tre giorni, risuscitare”.
Quelle parole tornate a mente, rallentarono le lacrime. Forse iniziava a intuire il senso e la responsabilità di averle sentite. Fermate quelle, e aperta la mente al ricordo di tutto il viaggio fatto insieme, la luce dell’alba iniziava a rischiarare anche il cuore dell’uomo. Ed un pensiero soggiunse :

Forse sarebbero tornati a camminare insieme ?

Colline Galilea Jesus Trail

 

cocktail dresses
Daniele Barbone

46 anni nato ad Alessandria, felice papà di Tiziano, vive tra Novara e Milano.

Leggi la bio

Instagram

  • Never give up to the summit.
Non mollare fino alla vetta.
Correre cambia la vita è in prenotazione e vendita su #amazon #LSWR ed i principali store on-line
#correre #CorrereCambiaLaVita #running #Fizan #LSWR #run #trailrunning #trail #alagna @alagna.it @alagnaresort @discoveryvalsesia @invalsesia #correre @correremagazine @correrenaturale #tws
  • 11 Luglio ore 17 anteprima nazionale del libro "Correre Cambia la Vita". -Le corse nel deserto, i percorsi in solitaria al limite dell’estremo, i cedimenti del corpo, la voglia di rialzarsi per giungere al traguardo, le giornate trascorse in solitudine su sentieri lontani. -“Correre cambia la vita” racconta un lungo percorso accompagnato dalle confessioni più intime dell’ultramaratoneta che, nella narrazione delle sue gare epiche e dei suoi viaggi più avventurosi, intreccia la propria esperienza con le storie di uomini e donne che hanno corso e camminato con lui.- Per gli amici che volessero partecipare all'evento, segnalatelo che abbiamo un numero limitato di accrediti in sala. 
#CorrereCambiaLaVita #CCLV #LSWR #DallUfficioAlDeserto #book #event #DB #sampdoria #leggere #correre #100kmdelCaribe #100kmdelsahara
  • I was 18 years old in 1989. The Berlin wall means a lot for my generation. Never again war or divisions in Europe.
Avevo 18 anni nel 1989 e il muro di Berlino significa molto per la mia generazione. Mai più guerra ne divisioni in Europa.
#berlin #berlinwall #wall #Berlino #muro #eastsidegallery #est #ovest #west #east #graffiti #streetart #peace #pace #pax #paz
  • Ladies and gentlemen mr Al Gore and I. Our guide for climate change activisim. Selfie "robbed" to the former VP Usa :)
#ClimateReality #climatechange @climatereality @climaterealityproject @algore #cambiamentoclimatico #clima #climate #berlin
  • Trail running is only for the brave.
#100kmdelcaribe #trailrunning #trail #run #nopainnogain #CorrereCambiaLaVita #payattention #correre #injury
  • 100 km del Caribe. Mission completed.
#100kmdelcaribe #CorrereCambiaLaVita #run #corrida #trail #medal #traguardo #meta #arrival #italia #italy #sport #fizan
  • Io corro e loro fanno il tifo. Lo sport unisce aldilà di età, lingua, nazionalità, religione.
I run and they cheer. Sport combines beyond age, language, nationality and religion. #sport #correre #CorrereCambiaLaVita #Run #education #solidaridad #100kmdelcaribe @100kmdelcaribe #cclv #repubblicadominicana #ellimon
  • Kite surf heaven is Cabarete in Repubblica Domenicana.
#kitesurf #repubblicadominicana #santodomingo #Cabarete #caraibi #caribe #sea #surf #100kmdelcaribe #CorrereCambiaLaVita
  • La scala Milano per Aida di Giuseppe Verdi edizione Fellini. Meraviglioso.
La Scala in Milan, Aida by Giuseppe Verdi, Fellini special edition. Amazing and more.
#opera #music #teatro #theatre #milan #italy #italia #verdi #aida #egitto #photooftheday #history
  • Running in Valsesia. My favorite place to rest.
Correre in Valsesia. Il mio posto preferito x riposare.
#running #rest #valsesia #Alagna #nature #wild #natura #photography #river #sesia #trail #riposo #relax #mountains #alps #alpi
  • Correre x far arrivare messaggi e valori. Lo sport nella sua essenza.
Run to send messages and develope values. Sport in the real sense.
#ILS18 #runforsafety
@milanocitymarathon @mariostigliano @davidescotti75 #milanocity #milanocitymarathon @ea7_b4 #running #medal #gazzettadellosport #correre @correremagazine #run4safety
  • Cena american graffiti 
American graffiti dinner
#dinner #food #foodporn #america #hamburger #wine #cibo #foodlover #serata #family #home #salad #insalata #table #cena #comida #americangraffiti #graffiti

Follow Me!